Alexandra Elbakyan riceve aiuto da BTC per portare documenti accademici ai ricercatori

 24. Juni 2020      
 Crypto   

La codificatrice, filologa e neurobiologa freelance Alexandra Elbakyan è alla ricerca di un piccolo aiuto da parte di bitcoin, dato che piattaforme come PayPal l’hanno rifiutata.

Alexandra Elbakyan guarda a BTC per l’aiuto dell’azienda

Elbakyan gestisce un sito web che fornisce ai lettori una moltitudine di articoli accademici. Questo non sarebbe così male, se non fosse che la maggior parte di questi giornali di solito hanno bisogno di essere abbonati e pagati, mentre il suo sito web sta cercando di offrirli gratuitamente. Ben 80 milioni di articoli sono attualmente disponibili attraverso il suo sito.

L’azienda ha iniziato quando Elbakyan era una studentessa laureata. Ha avuto molte difficoltà a trovare ricerche gratuite che poteva leggere o citare per sostenere i suoi studi ed è arrivata alla conclusione che si trattava di materiale che doveva essere accessibile a tutti. La natura del suo sito web è un po‘ controversa in quanto non fornisce pagamenti finanziari o royalties agli autori originali dei giornali, così molte società di pagamento – come PayPal – si rifiutano di lavorare con lei.

Ora chiede donazioni di bitcoin sia da parte dei fan che dei lettori per rimanere a galla, e finora la criptovaluta è stata un’aggiunta positiva alle sue operazioni. In una recente intervista, ha commentato che riceve circa 600.000 visite al suo sito ogni giorno anche da membri di università e istituzioni che altrimenti avrebbero un accesso facile e veloce a questo tipo di documenti.

La sua azienda – nota come Sci-Hub – è un modo conveniente per chiunque di mettere le mani su ricerche scientifiche di punta, sostiene. John Paul Koning, un economista, ha spiegato perché il fiat di solito non è un’opzione per figure come Elbakyan:

Per la maggior parte degli scopi, le persone preferiscono usare pagamenti regolari con il fiat perché sono facili, ma quando vengono bloccati fuori, o perché sono impegnati in attività illegali o legali che sono considerate socialmente inaccettabili, il bitcoin diventa un’opzione. Le persone che sono state chiuse fuori da questi sistemi convenzionali stanno lentamente scoprendo che il bitcoin può essere utile.

Alcuni problemi con Crypto

Anche in questo caso, Elbakyan ha dichiarato che la crittovaluta compensa solo una piccola parte delle donazioni che riceve, poiché molte persone non si sentono ancora a proprio agio ad usarla. Per la maggior parte, i pagamenti passano attraverso una piattaforma finanziaria russa chiamata Yandex. Ha spiegato:

Qualcuno mi ha scritto recentemente dicendo che nel suo paese i tossicodipendenti usano il bitcoin e mi ha chiesto se ci sono altri modi per donare.

Al momento della stampa, Sci-Hub sembra che se la stia cavando piuttosto bene, raccogliendo quasi un milione di dollari di finanziamenti solo negli ultimi tre anni. Tuttavia, l’azienda non ha i requisiti per utilizzare piattaforme finanziarie con sede negli Stati Uniti, considerando che non è in buoni rapporti con molte aziende editoriali. Sci-Hub è stata citata più volte in giudizio per violazione del copyright e altri reati simili. Molti dei giudici che sovrintendono a questi casi si sono infine pronunciati contro Sci-Hub e hanno richiesto il risarcimento dei danni finanziari.