Bitcoin vede il record di 100 giorni sopra i $ 10K come un analista guarda „ parabolico “ nel 2021

4. November 2020 0 Comments

Un nuovo record per l’azione dei prezzi di BTC nel giorno delle elezioni statunitensi significa che $ 100.000 potrebbero ora costituire un obiettivo di prezzo, suggeriscono i dati storici.

Bitcoin ( BTC ) ha ufficialmente battuto un nuovo record poiché BTC / USD viene scambiato sopra i $ 10.000 per 100 giorni e dopo dovrebbero arrivare importanti guadagni.

Quando il voto per le elezioni presidenziali degli Stati Uniti si è concluso il 3 novembre, Bitcoin Revolution ha visto un momento cruciale a sé stante: 100 giorni consecutivi di trading a cinque cifre.

Bitcoin vede un allungamento record sopra $ 10.000

Il risultato non è solo impressionante come record per oltre $ 10.000. Secondo i dati precedenti, una volta che Bitcoin viene scambiato al di sopra di questi livelli di prezzo significativi per 100 giorni, BTC / USD aumenta rapidamente di un ordine di grandezza.

Come riportato da Cointelegraph la scorsa settimana, il periodo di tempo è stato diverso a seconda del livello di prezzo in questione, ma il risultato è stato lo stesso: grandi guadagni.

Aggiungendo forza all’argomento secondo cui Bitcoin rimarrà più alto in futuro, l’analista quantitativo PlanB ha notato che la media mobile di 200 settimane non testata della più grande criptovaluta ha ora superato i $ 7.000 per la prima volta.

Se i modelli storici si ripetessero, Bitcoin potrebbe ora guadagnare di più rispetto al 200 WMA più si avvicina al dimezzamento del sussidio per il prossimo blocco nel 2024.

Occhi da stratega “parabolici” 2021

Sul tema della storia che si ripete, il prossimo anno Bitcoin potrebbe diventare „parabolico“ se seguirà il suo comportamento dopo i precedenti dimezzamenti, ha previsto un noto analista.

In un tweet del 4 novembre, Mike McGlone, stratega senior delle materie prime presso Bloomberg Intelligence, è diventato l’ultima figura a suggerire che il prossimo anno sarebbe iper-rialzista per BTC.

Il motivo, ha detto, è un semplice equilibrio tra domanda e offerta: l’offerta di Bitcoin si è ridotta all’ultimo dimezzamento a maggio, mentre la domanda degli acquirenti di nuove monete è in aumento.